cotone

Moda sostenibile e consulenza d’immagine

La sostenibilità è un tema che permea la nostra vita quotidiana, in molti aspetti e ambiti.

È infatti necessaria una rivoluzione in vari settori economici per garantire la sopravvivenza delle risorse naturali del pianeta.

Da idee, strategie e atteggiamenti ecologicamente ed economicamente sostenibili, socialmente equi e culturalmente diversi nasce anche la moda cosiddetta sostenibile.

L’industria della moda e l’economia, seppur ad un ritmo lento, stanno ripensando il loro sistema produttivo, con un consumatore sempre più esigente e sensibile al tema della sostenibilità, l’industria deve adattarsi alle nuove modalità di consumo. È un dato di fatto che questo movimento e le necessità culturali e mondiali richiedono nuovi modi di fare e rendono necessario ripensare i processi di diverse professioni e servizi.

Questo, oltre alle innovazioni nelle aree esistenti, finisce per offrirci nuove professioni e nuove opportunità.

Nell’ambito della consulenza d’immagine, nascono nuovi servizi e proposte che si allineano e adattano a questa nuova domanda di moda sostenibile.

Ma il consulente d’immagine sensibile al tema che desidera proporre un nuovo modo di consumare cosa può fare?

Il consulente d’immagine può aiutare il proprio cliente a condurre uno stile di vita più sostenibile attraverso:

1) La creazione per il proprio cliente di una collezione “capsule” di capi che facilmente abbinabili tra loro permettono la creazione di molteplici look con un numero ridotto di capi e un guardaroba più ristretto, evitando così consumi eccessivi ed inutili senza incappare nella sensazione di essere “sempre vestiti uguali”.  

2) Un accompagnamento verso una migliore conoscenza di sé, dei propri gusti e necessità, della propria personalità ed obiettivi, tale consapevolezza si traduce in una scelta più consapevole di capi e accessori che inevitabilmente porta a resistere agli appelli della moda e praticare un consumo più ragionevole. Compriamo solo ciò che ha davvero senso e che traduce la nostra personalità ed esigenze.

3) La possibilità di rinnovare vecchi pezzi scoprendoli con gli occhi di un professionista e dando loro una nuova vita. Il riciclo è anch’esso un’opzione interessante di “moda sostenibile” che il consulente d’immagine può offrire al suo cliente. Tuttavia, i pezzi da scartare, in buone condizioni (o perché non hanno più senso, non si adattano) possono essere pensati per un negozio dell’usato o una donazione.  Molto spesso le persone che non conoscono bene la consulenza d’immagine pensano che questa equivalga a fare acquisti, ma in realtà non è necessario l’acquisto nel percorso di consulenza dell’immagine. Al contrario, è persino un vantaggio per il cliente non dover acquistare durante e dopo una consulenza.

Ma quando appropriato e quando il cliente desidera acquistare nuovi pezzi, essendo l’acquisto ben ponderato e prediligendo capi versatili e con uno sguardo alla durabilità degli stessi oltre che alla sostenibilità del processo produttivo, il consulente d’immagine specializzato in moda sostenibile può indirizzare verso i marchi più etici, equi e eco-sostenibili dando un vero valore aggiunto alla propria clientela.

Se ciascuno di noi, nelle proprie abitudini quotidiane e nella propria attività e professione, mette in atto un comportamento ed un atteggiamento più sostenibile e attento, in un mondo di oltre 7 miliardi di persone, possiamo davvero fare la differenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi