Capsule wardrobe

Il guardaroba a capsule: cos’è e perchè può interessarti

Il minimalismo si è diffuso negli ultimi anni come un nuovo stile di vita, dimostrando che è possibile vivere, bene ( e per alcuni meglio), con il minimo necessario.
Non per tutti però il minimalismo è la scelta ideale, ciononostante credito che ripensare i propri acquisti e rivedere le proprie necessità in un’ottica più sostenibile sia un’opportunità per tutti.
In ambio di abbigliamento, una valida alternativa al minimalismo estremo è il guardaroba a capsule.

Sei interessato all’argomento? Continua a leggere e scopri di più su questo nuovo stile di guardaroba e sul suo rapporto con la moda!

Che cos’è il guardaroba a capsule o Capsule wardrobe?

L’idea del guardaroba a capsule, o Capsule wardrobe come viene anche chiamato, è quella di avere solo capi di colori e modelli ideali , meglio se intemporali, facilmente abbinabili tra loro per consentire di avere un look sempre attuale e curato, apparentemente diverso ma sfruttando pochi pezzi, ai quali poi eventualmente si possono aggiungere degli accessori o capi di stagione e tendenza (quetso ovviamente dipende da quanto minimalisti si desidera essere).

Il concetto non è certo nuovo, ma con l’attuale crisi sanitaria globale ( e probabile crisi economico a seguire) non è mai stato più importante ripensare il nostro modo di consumare e vivere la moda.

L’aspetto esteriore, e l’abbigliamento che contribuisce a crearlo, non è una superficialità ma un mezzo di espressione e comunicazione. Oggi che utilizziamo i video più di prima per lavorare ed entrare in contatto con gli altri, non dovremmo trascurare la nostra apparenza, perchè che lo vogliamo o no anch’essa è parte della nostra comunicazione, ed in particolare del nostro non-verbale.

Ma curare il proprio aspetto ed il proprio modo di vestire non significa per forza dedicarci tanto tempo e tante risorse, alcuni semplici ed efficaci gesti e routine permettono di presentarsi sempre al meglio senza eccedere nelle cure quotidiane o nelle spese.

In questo il guardaroba a capsule è l’alleato ideale: è di fatto essenziale e ridotto al minimo, pratico ed efficace.

Come fare per crearsi un guardaroba a capsule?

Nella moda non esiste una regola che imponga ciò che è giusto o sbagliato e lo stesso vale per l’armadio minimalista.

Per creare un guardaroba a capsule, però, bisogna aver ben chiaro l’obiettivo di questa pratica: ridurre al minimo le scelte su cosa indossare per minimizzare i costi e anche il tempo dedicato alla scelta, questo ha come effetto collaterale desiderato quello di promuovere un consumo più consapevole.

Avendo chiaro l’obiettivo è importante che la maggior parte dei capi che compongono il guardarla siano:

  • adatti alle tue forme ( sia in termini di valorizzazione delle proporzioni e dei volumi, che ovviamente in termini di taglia);
  • coerenti con il tuo stile personale e l’ambiente di riferimento (lavorativo o non a seconda delle esigenze)
  • nei colori neutri o base che facilmente si abbinano tra loro o con pezzi più colorati ( blu marino, nero, bianco, grigio, nudo, beige,…)
  • 4-stagioni ( ideali i capi che non hanno una vera e propria stagione di appartenenza, come sono invece i capi in lana pesante o in lino, e che possono adattarsi alle diverse temperature e climi)
  • di buona qualità per garantire la durabilità
  • e non troppo di tendenza per non apparire obsoleti dopo qualche mese

Quindi non troveranno spazio nel guardaroba a capsule quei capi che tieni nell’armadio nel caso in cui tu perda qualche chilo, così come l’ultima it bag che hai visto nelle riviste patinate….

Alcuni consigli utili per approcciarsi al guardaroba essenziale:

  1. Non sottostimare i colori: ognuno ha i suoi colori preferiti e quelli che meglio si adattano al proprio modo di essere. Nell’armadio capsule devono essere valutati e ordinati per priorità. Non dimenticare che, in genere, i toni neutri come nero, bianco, grigio, beige e blu navy, vanno bene con tutto. Il nostro consiglio è di lavorare sull’armonia dei colori, selezionando pezzi di colori di base e completandoli con colori più vivaci.
  2. Optare per il senza tempo: come accennato all’inizio del post, questo nuovo modello di guardaroba dà la priorità ai capi intemporali. Quindi scegli pezzi, colori e stampe che vanno sempre bene e che non passano mai di moda.
  3. Non fare copia-incolla di guardaroba a capsule che puoi trovare online: difficilmente si adatteranno alle tue forme, al tuo stile di vita e di lavoro, ai tuoi colori e alle tue esigenze. Parti da te stesso/a per creare il tuo guardaroba su misura! Sappiamo che è comune avere dei dubbi quando si selezionano i pezzi, in quel momento, l’opzione migliore è quella di avere un consulente d’immagine o un personal shopper per assisterti in questo processo.

E tu cosa ne pensi del guardaroba essenziale? Sei pronta a cambiare stile di acquisto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi